Comune di Massafra


Aree Tematiche Amministrazione Visitare Massafra Albo pretorio Servizi online
HOME » Visitare Massafra » Comunicati stampa » Contratto di Compravendita per i Capannoni di Carnevale

28/05/2021

Contratto di Compravendita per i Capannoni di Carnevale

Passo decisivo sul percorso di avvicinamento ai “capannoni” per il Carnevale di Massafra.

E’ stato registrato il contratto preliminare di compravendita tra la società proprietaria e il Consorzio ASI di Taranto, dell’intero complesso immobiliare in località Carrino – Strada Statale Appia km. 635,9, di circa due ettari e quaranta comprendente un capannone con annessi uffici di circa 1900 mq, tre di 921 mq ed uno di 412 mq., oltre a diversi fabbricati di servizio. Il costo dell’operazione ammonta a circa 2,5 milioni di euro (fondi regionali).

La Sezione Competitività e Ricerca dei Sistemi Produttivi dell’Assessorato allo Sviluppo Economico della Regione Puglia, con proprio atto, ha finanziato una serie di progetti per l’Area di Sviluppo Industriale, tra i quali, in modo davvero considerevole, quello per l’acquisto e la ristrutturazione di capannoni da destinare al “Carnevale di Massafra” che, dall’ASI, saranno concessi in comodato al Comune.

Il sindaco Fabrizio Quarto, nel ringraziare gli assessori regionali allo Sviluppo Economico Cosimo Borraccino e Alessandro Delli Noci e il Consorzio ASI di Taranto per il grande apporto alla concretizzazione dell’iniziativa, sottolinea come il complesso dei capannoni tanto agognati, rappresenti finalmente una autentica risorsa per Massafra e permetterà di far compiere quel salto all’importante e apprezzato Carnevale.

Strutture e spazi – continua il sindaco – consentiranno di dare vita ad una filiera della cartapesta, valorizzando la professionalità dei bravi operatori e programmando attività economiche legate alla lavorazione della stessa.

La felice ubicazione – conclude Quarto – farà da cornice ai mastodontici carri allegorici che saranno messi in bella mostra a beneficio di coloro che transitano sulla statale, con un occhio particolare alla tradizione, storia e cultura.

 

Massafra, 27 maggio 2021

Condividi su