Comune di Massafra


Aree Tematiche Amministrazione Visitare Massafra Albo pretorio Servizi online Ti regalo il castello
HOME » Visitare Massafra » Comunicati stampa » #tiregaloilcastello

22/03/2020

#tiregaloilcastello

#tiregaloilcastello è l’iniziativa del sindaco Fabrizio Quarto riservata agli alunni dei tre Istituti Comprensivi e finalizzata a stimolare la loro creatività e sensibilità in questa fase molto particolare della nostra vita, trasformandole in un “grafico” raffigurante il monumento simbolo di Massafra: Il Castello.

In questi giorni di “stare a casa” – afferma il sindaco - questa iniziativa rappresenta un ottimo stimolo per i più piccoli. Ogni bambino è un artista e l’arte descrive le cose come sono sentite, pensate e viste. Pertanto il mio invito è quello di far disegnare il nostro Castello come lo immaginano i più piccoli, anche con i loro super eroi, dinosauri, navicelle spaziali o altro.

Gli elaborati grafici potranno essere realizzati attraverso l’utilizzo delle tecniche e degli strumenti più vari: dai pastelli alla tempera, dai colori ad olio ai pennarelli, dai gessetti alle matite. Ogni bambino potrà “interpretare il Castello” come meglio crede.

I primi 200 elaborati – ha continuato il sindaco Quarto -  riceveranno un particolare riconoscimento: un modellino in legno (compostabile) del Castello di Massafra da costruire. Tanti piccoli pezzi, come un puzzle,  da mettere insieme con l’aiuto dei genitori restando a casa!

Il modellino in legno – evidenzia il sindaco – era destinato alla promozione dell’edugame realizzato dal Comune di Massafra con il finanziamento MiBACT “Terra delle Gravine”. Ora avrà un più “nobile” utilizzo.

 

I disegni vanno inviati alla mail sindaco@comunedimassafra.it con i dati e con una liberatoria da parte dei genitori per l’utilizzo delle foto e l’autorizzazione al trattamento dei dati, in quanto le stesse saranno pubblicate sul sito istituzionale.

Restate a casa… disegnate e costruite il Castello.

 

Il video messaggio del sindaco può essere visto sulla sua pagina facebook.

 

 

 

Massafra, 22 marzo 2020