Comune di Massafra


Aree Tematiche Amministrazione Visitare Massafra Albo pretorio Servizi online
HOME » Visitare Massafra » Comunicati stampa » Presentato il Piano Urbano della Mobilità Sostenibile

31/01/2020

Presentato il Piano Urbano della Mobilità Sostenibile

Lo volevamo e ci stiamo riuscendo. Una mobilità vicina al benessere della gente; più dolce e più sostenibile. Così il sindaco Fabrizio Quarto in occasione della presentazione del Piano Urbano della Mobilità Sostenibile (PUMS), tenutasi ieri sera presso il Palazzo della Cultura.

Il sindaco ha affermato che il PUMS è una rivisitazione della mobilità come miglioramento della vivibilità cittadina. Certamente il Piano – ha continuato Quarto - redatto dai tecnici dopo approfonditi e meticolosi studi, sarà oggetto di analisi e valutazione in un periodo certamente non breve, ma in un cronoprogramma che si concluderà nell’arco di 10 anni. Potrà certamente essere modificato grazie ad un costante dialogo con i cittadini proprio per migliorarlo. Il sindaco ha concluso affermando: continuiamo a dare una pianificazione a questa Città, cosa che mancava, e che ora sta assumendo contorni ben precisi.

L’assessore all’Urbanistica Paolo Lepore, nel corso del suo intervento, ha sottolineato come il PUMS, che pone al centro le persone e la soddisfazione delle loro esigenze, sviluppi una visione di sistema della mobilità urbana, proponendo il raggiungimento di obiettivi di sostenibilità ambientale, sociale ed economica attraverso la definizione di azioni orientate a migliorare l’efficacia e l’efficienza del sistema della mobilità e la sua integrazione con l’assetto urbanistico e territoriale.

L’arch. Massimo Castiello, uno dei redattori del Piano, ha spiegato le quattro fasi di studio che hanno portato ad individuare le zone a criticità elevate e la necessità di creare un senso unico per alleggerire sensibilmente il traffico. L’idea è quella di istituire un senso unico di marcia da corso Roma verso piazza Vittorio Emanuele per proseguire su via Col. Scarano e viale Marconi. Anche il Centro Storico è stato oggetto di studio partendo da una sosta regolamentata per arrivare ad una ZTL con percorsi pedonali che collegano punti di interesse collettivo. Previste anche piste ciclabili per incentivare l’uso della bici. Per la zona a mare sono stati previsti parcheggi di interscambio primi della statale Ionica.

L’ing. Maurizio Difronzo ha sottolineato come il PUMS sposti l’interesse dal traffico alle persone, con lo scopo di ridurre il numero dei veicoli in circolazione e aumentare gli spazi, mentre l’ing. Alessandra Aquilino ha analizzato gli spostamenti sistematici che per il 60% sono verso l’esterno della città e vengono effettuati in auto. L’ing. Aquilino si è soffermata anche sugli spostamenti interni e sistematici, sull’asse più carico come il Ponte S. Marco e via Col. Scarano e sulla necessità di ridurre gli attraversamenti creando una circolarità di movimenti con un senso unico.

La serata si è conclusa con una serie di domande da parte dei cittadini, molti dei quali hanno apprezzato l’iniziativa così importante per la riduzione dell’inquinamento da traffico nonché sotto l’aspetto sanitario.

 

Massafra, 31 gennaio 2020

 

Condividi su