Comune di Massafra


Aree Tematiche Amministrazione Visitare Massafra Albo pretorio Servizi online
HOME » Visitare Massafra » Comunicati stampa » Seduta Consiliare del 20 dicembre 2019

20/12/2019

Seduta Consiliare del 20 dicembre 2019

In apertura di seduta il presidente Maurizio Baccaro ha ricordato la figura di Lillino Nardelli, già vicepresidente del Consiglio comunale e noto come un “passionale” della politica locale, inaspettatamente scomparso qualche giorno fa. Il sindaco Fabrizio Quarto ha relazionato sul punto inerente alla ricognizione periodica delle partecipazioni pubbliche, obbligo di legge il cui dettato normativo tende ad escludere quelle che non hanno un “nesso” strettamente istituzionale. L’attenzione dell’assemblea si è fissata sulla dismissione della quota relativa alla BCC di Massafra. Il sindaco, considerate anche le finalità della banca locale molto vicine a quelle istituzionali, ha prospettato due possibilità: la norma porta a dismettere le quote e l’atto presentato al Consiglio avrebbe i pareri contabili favorevoli, in quanto non viene riscontrato un nesso con le attività dell’Ente; d’altro canto, se l’Assemblea decide di mantenere le quote per motivi di opportunità, i pareri dei tecnici sarebbero contrari. Il consigliere Ciaurro è intervenuto sul punto invitando a mantenere la partecipazione nella BCC, banca sana, fattivamente operante e significativamente nata sul territorio. Il consigliere Zanframundo ha chiesto se vi siano possibilità di un parere tecnico-contabile in deroga e quali le ricadute in caso si continui a mantenere le quote di partecipazione. Il Consiglio, dopo una sospensione, con 11 voti favorevoli, 1 astenuto e 5 contrari ha approvato la ricognizione con la dismissione delle quote BCC di Massafra. L’assessore alle Pari Opportunità Maria Rosaria Guglielmi ha illustrato il punto inerente al Regolamento per la Commissione delle pari Opportunità con la modifica successiva all’insediamento di tale commissione che prevede la possibilità di cooptare altre figure rispetto ai componenti stabiliti. Il sindaco ha proposto le nomine dei seguenti componenti, oltre alla presenza dell’assessore Guglielmi: Graziana Castellano, Rosa Termite e Giancarla Zaccaro (consiglieri comunali); Antonella Mellone (nomina del sindaco tra le donne particolarmente distintesi nei campi della cultura, del sociale, delle professioni, della scienza e del volontariato); Anna Franca Farina, Lony Guagliardo, Annalisa Turi e Nicola Fabio Assi (Associazioni); Maria Rosaria Nardelli e Gaia Silvestri (libere professioni); Anna Maria Scarcia (scuola); Maria Dimita (organizzazioni sindacali). Il Consiglio ha approvato all’unanimità sia la proposta di nomina, sia la modifica al regolamento con l’istituzione dei cooptati esterni alla Commissione. Approvati i punti riguardanti il trasferimento a titolo gratuito di infrastrutture pubbliche stradali dell’ex Riforma Fondiaria, sull’acquisizione di un’area da parte di una società e della sdemanializzazione e cessione di una porzione di suolo per la realizzazione di una cabina elettrica di trasformazione in via Crispiano nell’ambito della ex 167 – 1° comprensorio. Il consigliere Giuseppe Maggiore è intervenuto sui punti e ha chiesto, in particolare, di accelerare la progettazione per la SP1 e di tenere sotto controllo la spesa per la manutenzione delle strade acquisite. Il consigliere Ciaurro ha relazionato su una serie di riconoscimenti di debiti fuori bilancio per varie esigenze, tutti approvati dalla massima assise cittadina. Ratificata anche una delibera di Giunta comunale avente ad oggetto una variazione di urgenza conseguente a variazioni di cassa.

Il consigliere Antonio Viesti ha invitato il sindaco Quarto a verificare quanto sta accadendo nella maggioranza poiché in data odierna, come già verificatosi altre volte, solo la presenza della minoranza ha consentito la celebrazione della seduta consiliare assicurando il numero legale.

Il consigliere Giuseppe Maggiore ha interpellato l’Amministrazione circa lo stato del procedimento amministrativo relativo al riconoscimento di contributi e/o indennizzi a seguito delle eccezionali avversità atmosferiche verificatesi nel nostro territorio dal 5 al 12 gennaio 2017. Inoltre, sempre Maggiore, ha sollecitato una particolare attenzione verso il “mondo agricolo”, che interessa direttamente più del 10% del totale della popolazione. Il consigliere Vito Masi è intervenuto sull’argomento sia tecnicamente, sia politicamente, sviscerando norme, cifre e copertura finanziaria per gli indennizzi, ricordando che più volte ha sollecitato l’Amministrazione per chiudere il procedimento in atto e ha sottolineato come vi sia qualche mancanza di troppo da parte della Regione Puglia. Il sindaco ha confermato che con i tecnici regionali, già da tempo è stata avviata una interlocuzione che ha lo scoglio principale nelle scarse risorse disponibili.

Massafra, 20 dicembre 2019

Condividi su