Comune di Massafra


Aree Tematiche Amministrazione Visitare Massafra Albo pretorio Servizi online Modulistica
HOME » Aree Tematiche » Notizie » Regolamentazione Sosta Disco Orario
Viabilità e trasporti

23/11/2017

Regolamentazione Sosta Disco Orario

Nuova regolamentazione della sosta in alcune strade cittadine. In corso Roma (tratto da via Redipuglia a Piazza Vittorio Emanuele), corso Italia, piazza Vittorio Emanuele, corso Regina Margherita (tratto da piazza Vittorio Emanuele a via Cavallotti), via Col. Scarano, piazza Garibaldi (dal civico 12 al 15 e dal civico 38 al 42), Via Vittorio Veneto (lato Est tratto da Via De Pierris a Largo Ferente) è stata istituita la sosta regolamentata con disco orario per un tempo massimo di 60 minuti nelle fasce orarie dalle ore 8,00 alle 13,00 e dalle 16,00 alle 20,00, esclusivamente nelle giornate feriali.

Tale provvedimento, come evidenziano l’assessore alla Polizia Locale Raffaello Di Bello e il consigliere incaricato alla problematica Michele Bramante, si è reso necessario dopo la sospensione del servizio dei parcheggi azzurri con le consequenziali difficoltà legate alla carenza dei posti auto sulle strade principali della Città.

In tal modo – continuano a dire gli amministratori – ci sarà una rotazione d’uso degli stalli con una maggiore offerta di possibilità alla sosta, dando in tal modo anche una risposta ai commercianti aventi la propria attività nelle succitate strade e piazze.

Il sindaco Fabrizio Quarto si è soffermato sul nuovo piano della viabilità, quanto mai necessario, per migliorare la qualità della vita in Città, favorendo la circolazione e la sosta, contribuendo ad eliminare ingorghi e inquinamento stradale.

Inoltre – continua il sindaco – si è insediato il Comandante la Polizia Locale, il Col. Antonio Modugno, che daràil giusto impulso alla nuova assegnazione del servizio dei parcheggi a pagamento,contribuendo decisamente a razionalizzare il movimento e il traffico di automezzi e a fornire la possibilità ad ogni automobilista di fruire di spazi pubblici di sosta, riducendo in tal modo le emissioni di gas di scarico determinate dalla “ricerca di un posto libero”.

Condividi su