Comune di Massafra


Aree Tematiche Amministrazione Visitare Massafra Albo pretorio Servizi online Modulistica
HOME » Aree Tematiche » Notizie » Rese note le idee prescelte per “La Massafra che vuoi Tu! Mettici le Idee!”
Partecipazione attiva

02/03/2017

Rese note le idee prescelte per “La Massafra che vuoi Tu! Mettici le Idee!”

“I progetti saranno realizzati”. Questo l’impegno/promessa dell’assessore al Bilancio e Finanze Maria Cristina Ricci, assunto in occasione della cerimonia conclusiva de “La Massafra che vuoi tu! Mettici le idee”, da lei voluta fortemente e finalizzata ad una partecipazione attiva nella formazione del prossimo bilancio di previsione 2017.

 

L’assessore Ricci, con grande soddisfazione, ha sottolineato come siano stati coinvolti nell’iniziativa sia cittadini singoli, sia in forma associata che, con le loro proposte, hanno toccato diverse aree tematiche individuate in: Ambiente ed Ecologia, Infanzia e Politiche Educative, Fisco e Tributi, Cultura, Turismo, Sport e Spettacolo, Viabilità, Attività Produttive, Agricoltura. L’assessore Ricci ha percorso le varie tappe dell’iniziativa, partita il 27 ottobre dello scorso anno, sottolineando come le idee presentate, in tutto 67 di cui 44 messe a votazione, dopo una valutazione tecnica, sono parte integrante del futuro della Città. L’assessore, prima di annunciare le idee prescelte (circa 4000 visualizzazioni e 845 voti), ha ribadito come non si sia trattato di un “concorso a premi”, ma di un coinvolgimento, sicuramente da migliorare negli aspetti tecnici, dei cittadini nelle scelte per Massafra.

Per la sezione “Ambiente ed Ecologia” è stato indicato (125 voti) il progetto “Monitoraggio polveri sottili con l’acquisto di un apparecchio per la rilevazione” a cura dell’ISDE – Associazione Medici per l’Ambiente. Tale progetto verte sul monitoraggio delle polveri sottili nel territorio massafrese. Il costo presunto per lo strumento rilevatore è di circa 8.000 euro. Per “Infanzia e Politiche Educative”, con 45 voti è stata prescelta l’idea dell’I.I.S.S. “D. De Ruggieri”: “Massafra, ti tramando…”, che ha come obiettivo quello di trasformare in pagine scritte la memoria e la storia dei meno giovani con una attività di ricerca e registrazione. Uno strumento per soffermarsi sulle radici e non sui “social”. Per quanto riguarda “Fisco e Tributi” ha ottenuto 12 voti l’idea del dott. Francesco Maraglino sull’Esenzione/Riduzione TARI per l’apertura di nuova sede ubicata nel Centro Storico. In sostanza è una forma di detassazione TARI per attività che decidono di trasferirsi nel borgo antico. Nella sezione più “corposa”, quella che comprende Cultura, Turismo, Sport e Spettacolo, si è registrato un pari merito con 58 voti. Alessio Barulli ha proposto la “digitalizzazione della Mostra Archeologia della Chora”, per creare una maggiore visibilità di quanto già esposto proprio nel Palazzo della Cultura e mettere in luce i tanti reperti che ancora non trovano spazio nelle varie teche. “Infobox”, il progetto di recupero del chiosco stazione di servizio ubicato in Piazza Vittorio Emanuele, è stato il suggerimento offerto e recepito dall’Associazione di Promozione Sociale “Vivi Massafra”. Luigi Serio, uno dei suoi esponenti, ha evidenziato come la finalità di tale recupero sia “tripolare”: si riqualifica una conosciuta struttura di 60 anni, si crea un avamposto turistico e si realizza un luogo per comunicare e informare. Il costo presunto si aggira intorno ai 5.000 euro. Per quanto riguarda la fascia Viabilità, Attività Produttive e Agricoltura, Emiliano Ricci ha lanciato l’idea, accolta favorevolmente con 103 voti, per gli “Orti Cittadini Biologici per autoproduzione a Km. 0”, che mette insieme alcuni elementi importanti come salute e ambiente, andando a recuperare relitti di “spazi urbani” e incentivando una agricoltura biologica. Gli intervenuti hanno evidenziato come “La Massafra che vuoi tu! Mettici le idee” sia una opportunità e uno stimolo per proporre buone idee, avvicinando il cittadino al Palazzo.     

Condividi su