Comune di Massafra


Aree Tematiche Amministrazione Visitare Massafra Albo pretorio Servizi online Modulistica
HOME » Aree Tematiche » Notizie » “Comuni Ricicloni Puglia 2016”
Ambiente, ecologia e rifiuti

10/02/2017

“Comuni Ricicloni Puglia 2016”

Un incoraggiamento, una spinta sulla strada giusta”. Così si è espresso questa mattina il sindaco Fabrizio Quarto, in occasione della IX edizione del rapporto “Comuni Ricicloni Puglia 2016”, promossa da Legambiente Puglia con il patrocinio dell’Assessorato alla Qualità dell’Ambiente della Regione Puglia e dell’ANCI e finalizzata a valorizzare le migliori esperienze dei comuni pugliesi in tema di gestione rifiuti.

Alla Città di Massafra è stato assegnato il premio con la menzione speciale “teniamoli d’occhio”, per aver raggiunto, nei primi 9 mesi del 2016, una media percentuale di raccolta differenziata pari al 56%. Infatti la RD a Massafra si è assestata a fine anno sul 57%, con una raccolta, negli ultimi mesi dello scorso anno, pari al 64%.

La consegna del riconoscimento è avvenuta a Bari nel corso di un convegno che ha visto, tra l’altro, gli interventi di Francesco Tarantini, presidente Legambiente Puglia, di Domenico Santorsola, assessore regionale alla Qualità dell’Ambiente, di Gianfranco Grandaliano, commissario ad ACTA Agenzia Territoriale della Regione Puglia per il servizio di gestione dei rifiuti e di Antonio Decaro presidente nazionale ANCI.  

Hanno partecipato all’incontro anche l’assessore all’Ambiente e Ecologia di Massafra, Tonia Di Gregorio e il consigliere incaricato all’analisi e miglioramento del Servizio RD, Savino Lattanzio.

Il riconoscimento – afferma il sindaco Quarto – rappresenta una iniezione di fiducia sul percorso della nuova visione della differenziata, basata sul coinvolgimento e sulla sensibilizzazione della Città, volta all’aumento della quantità dei rifiuti da riciclare, con una maggiore “purezza” degli stessi ed, al contempo, una minore produzione. Infatti, l’impegno profuso in tale attività ha portato ad un miglioramento della qualità della frazione umida RSU, passando da una “impurità” del 19,7% e 10,9% dello scorso 2016, ad un recente 9,5%.

Il commissario Gianfranco Grandaliano si è soffermato sul cambio strategico di governance per la Regione, affermando che, se non si è dotati di impianti di compostaggio, la raccolta differenziata perde il suo valore e non si chiude “quella economia circolare”. Il presidente Tarantini ha fatto gli onori di casa evidenziando la valenza dell’iniziativa “Comuni Ricicloni”, sciorinando cifre e percentuali capaci di spronare i comuni pugliesi a migliorare la qualità e la quantità dei rifiuti differenziati, riducendo quelli prodotti. 

L’obiettivo – afferma Quarto – è di migliorare la RD, diventando un “Comune Riciclone”, ma, perché ciò avvenga, occorre la collaborazione di tutti.

A conclusione dell’incontro il sindaco Quarto, salutando il commissario Grandaliano, gli ha detto: “teniamoci d’occhio!”, proprio a voler sottolineare che le azioni devono essere “circolari”.

Inoltre, per quanto riguarda la lotta all’abbandono incontrollato dei rifiuti, il sindaco anticipa alcune novità sui dati della “repressione” di tale triste fenomeno, attuato anche con un sofisticato sistema di rilevamento dei trasgressori e con un continuo monitoraggio da parte di sostenitori e facilitatori.     

Condividi su