Comune di Massafra


Aree Tematiche Amministrazione Visitare Massafra Albo pretorio Servizi online
HOME » Visitare Massafra » Comunicati stampa » Presentato il Programma di prevenzione del Rischio Cardiovascolare e di Salute Respiratoria

10/10/2018

Presentato il Programma di prevenzione del Rischio Cardiovascolare e di Salute Respiratoria

“Il Piano mira a dare risposte sia in campo sanitario, sia ambientale, con una nuova tecnica metodologica”. Così ha esordito il sindaco Fabrizio Quarto, nelle vesti di padrone di casa, in occasione della presentazione, che si è tenuta martedì 9 ottobre presso il Palazzo della Cultura, del “programma di prevenzione del rischio cardiovascolare e di salute respiratoria”, elaborato dal Dipartimento di prevenzione della ASL di Taranto in collaborazione con i Medici di Medicina Generale e sostenuto dal Comune di Massafra. La logica – ha affermato il sindaco – è quella di concepire il diritto alla salute non più come prestazione sanitaria, ma studiandone i fattori di rischio in considerazione del territorio.

Il programma ha come obiettivo individuare coloro che sono più esposti a sviluppare malattie cardiovascolari, anche se apparentemente in buona salute, al fine di aiutarli a ridurre o eliminare pericolosi fattori di rischio, prima che questi determinino la comparsa della patologia. Nel caso di malattie respiratorie croniche, una diagnosi tempestiva ne potrà rallentare il decorso attraverso provvedimenti terapeutici adeguati. I cittadini residenti in Massafra (40/60enni) che non presentino  evidenti patologie cardiache e respiratorie riceveranno un invito da parte della ASL ad effettuare una visita presso l’ambulatorio dedicato, dove saranno sottoposti ad una serie di esami utili ad individuare eventuali fattori di rischio e ad una spirometria per valutare le funzionalità respiratorie. La visita e gli esami sono completamente gratuiti e non necessitano di impegnativa medica.

Il sindaco, inoltre, ha chiesto a gran voce, come aveva già fatto in passato, una indagine epidemiologica nel territorio massafrese, verificando parametri ed elevando al massimo i livelli di attenzione nei confronti della salute dei cittadini. Il direttore sanitario della ASL di Taranto, Gregorio Colacicco, ha evidenziato come, in base ad una programmazione modulare, si è deciso di avviare l’indagine per prevenire e prendere in carico i rischi. Il direttore del Dipartimento di Prevenzione ASL/TA, Michele Conversano, ha sottolineato la validità del progetto e come lo stesso abbia avuto l’approvazione della Regione e del Ministero competente, per poi essere applicato in un territorio che vede, tra le principali cause di decesso, quelle inerenti all’apparato cardiovascolare. Il dottor Ottavio Di Cillo, direttore U.O. Dipartimentale di Cardiologia d’Urgenza e Telecardiologia  -  Policlinico  di Bari, ha messo in evidenza come l’indagine miri a creare un percorso diverso, ponendo massima attenzione alla prevenzione. Di Cillo si è soffermato sulla telemedicina e sulle sue ricadute sia sul cittadino, sia sullo sviluppo economico. Il dott. Antonio Pesare, Responsabile  U.O. Dipartimentale  Epidemiologia  e Promozione della Salute  -  Dip. Prev.  ASL/TA, ha illustrato scientificamente il Programma che coinvolgerà 10.000 massafresi, affermando come la prevenzione cardiovascolare sia molto importante e l’iniziativa punti ad accompagnare il cittadino interessato verso una diagnostica più accurata e una vera “presa in carico”. Per persone che presenteranno problematiche di salute ci saranno anche incontri con esperti di alimentazione, per smettere di fumare e per incentivare l’attività sportiva. Prima di concludere la serata il sindaco Quarto, oltre a mettere in evidenza come l’Amministrazione abbia già avviato campagne di prevenzione e di sensibilizzazione per la “salute”, ha chiesto quando sarà possibile iniziare l’indagine epidemiologica. Il dottor Conversano ha risposto affermando che occorrono dati stabilizzati e tempo congruo per poter avere certezze.   

Il dottor Colacicco ha concluso affermando che è necessario uscire dagli schemi, con l’impegno e l’intraprendenza anche nei Piani di Zona a vantaggio del cittadino-utente. 

 

Massafra, 10 ottobre 2018

Condividi su

 

Visitare Massafra

 
Cenni storici Punti di interesse Manifestazioni Comunicati stampa