Errore
  • JCacheStorageFile::_deleteFolderJLIB_FILESYSTEM_DELETE_FAILED

Cerimonia Cimitero Comunale

Un posto in più dove meditare e raccogliersi, isolandosi dalla quotidianità frenetica in cui viviamo. Così il sindaco Fabrizio Quarto, questa mattina, dopo aver svelato, congiuntamente al Cappellano cimiteriale, don Giuseppe Oliva, una statua in onore di S. Pio, collocata all’interno di un’area dedicata nel Cimitero Comunale.

 

Don Giuseppe Oliva, nel corso della celebrazione in memoria dei defunti, che ha preceduto lo scoprimento della statua, ha sottolineato come “se non viviamo da risorti, anche noi siamo morti”. Il cappellano si è soffermato, poi, “sull’amore che non è un contraccambio” e sul “prossimo che può diventare una opportunità”.

Traendo spunto dall’epigrafe posta sulla stele marmorea che regge San Pio: “i defunti sono degli invisibili ma non degli assenti. Lasciano la terra ma non la vita…”, don Giuseppe ha affermato che “ciò che non vediamo, non è detto che non ci sia”.

Il sindaco Fabrizio Quarto ha ringraziato l’assessore ai Lavori Pubblici Maurizio Ludovico, il consigliere incaricato ai Servizi Cimiteriali Rosa Termite, il personale che opera all’interno del Cimitero Comunale e tutti coloro che hanno reso possibile la realizzazione della nuova area di meditazione e della statua dell’amato S. Pio.

 

 

Massafra, 19 marzo 2017 

Modulistica

Vai all'inizio della pagina Menu